Mese: Febbraio 2016

Open Innovation: le professionalità per attivare il paradigma

Nel 2004 ero in stage al Centro Ricerche Fiat, quando per la prima volta mi capitò per le mani questo libro rosso e bianco di Chesbrough. Era uscito da poco e la copia che avevo per le mani era stata “trafugata” (presa in prestito) dalla Sant’Anna di Pisa. Ora passava di mano in mano, in …

Pensieri esponenziali 3: ecco il video

Lo scorso 4 febbraio si è tenuto il 3° incontro di Pensieri Esponenziali, la colazione degli innovatori che periodicamente viene organizzata da Ars et Inventio in SPIN. Il tema di questo incontro è stato le immagini, come sempre inserite nel contesto di esperienze esponenziali. Abbiamo pubblicato sul nostro canale Youtube il video del meeting che …

Innovazione: forma o sostanza?

L’innovazione può essere formale? Ciò che rende «formale» un qualcosa è l’adesione a un’idea o a una regola. Ne è un esempio interessante il vivace dibattito, che mi è capitato tra le mani di recente, tra antropologi economici formalisti e sostantivisti del secondo dopo guerra, dove i formalisti si sforzarono di applicare i modelli e …

Open Innovation: le aziende sono davvero pronte?

Henry Chesbrough, nel libro “The era of open innovation” (2003), teorizza la necessità delle aziende di aprirsi al mondo esterno (università, fornitori, clienti, laboratori di ricerca, startup) confrontandosi e scambiando know how in modo da produrre innovazione. Il caso scolastico per eccellenza di Open Innovation è quello di Procter & Gamble, che dal 1999 – …