6+1 Libri sull’innovazione per l’estate 2020

libri innovazione estate 2020

6+1 Libri sull’innovazione per l’estate 2020

Un anno lavorativo sta per chiudersi, è tempo di riflettere su quanto accaduto, tirare le somme su quanto realizzato, ma soprattuto cominciare a pensare alle meritate vacanze estive: ecco quindi la nostra lista dei 6+1 libri sull’innovazione per l’estate 2020.
Noi di Ars et Inventio abbiamo nel DNA la ricerca e la scoperta di best practice, metodologie, strumenti e storie di innovazione che spesso raccontiamo nelle nostre attività progettuali.

Per tale motivo, il primo lunedì di ogni mese, abbiamo riservato 1 ora del nostro tempo in cui ci incontriamo (digitalmente) per approfondire i libri che abbiamo letto nei 30 giorni precedenti.

Ma ora veniamo al dunque, abbiamo selezionato per voi, i 6+1 libri sull’innovazione da leggere sotto l’ombrellone nell’estate 2020, buone vacanze e buona lettura da tutto il team 😉

P.S. abbiamo filtrato solamente libri pubblicati da settembre 2019 a luglio 2020.

Per restare aggiornato sui prossimi articoli, iscriviti alla newsletter.

LEZIONI DI LEADERSHIP CREATIVA – ROBERT IGER
Le idee e i valori per reiventare il futuro, ispirare le persone e trasformare la magia in realtà. Robert Iger è diventato CEO di Walt Disney Company nel 2005, in un periodo molto difficile in cui la concorrenza era più forte che mai e la tecnologia stava cambiando più rapidamente che in qualsiasi altro momento della storia dell’azienda.  Iger sapeva che l’unica cosa che contava era reinventare il futuro…link amazon

DRIVING INNOVATION FROM WITHIN – KAIHAN KRIPPENDORFF
Il libro nasce da un ricerca sul campo composta da 150 interviste a innovatori interni in tutto il mondo. In un momento in cui l’innovazione aperta sembra dominare il contesto aziendale e politico, il libro porta la nostra attenzione sull’importantza delle competenze, esperienze e imprenditorialità che sono interne alle imprese. Individua quindi alcuni “blockers” che impediscono alle organizzaizoni di essere reattive e resilienti, rendendole eccessivamente dipendenti da stimoli esterno e processi standardizzati….link amazon

QUALITYLAND PER OTTIMISTI e QUALITYLAND PER PESSIMISTI – MARC-UWE KLING
QualityLand è un paese dove domina la qualità, e la tecnologia risolve ogni problema. I robot aiutano nelle faccende domestiche e sul lavoro, senza nemmeno doverglielo chiedere, e quando hanno anche solo un difettuccio, be’, si demoliscono e se ne acquistano di nuovi. Le persone, classificate in livelli dal sistema, non devono neppure preoccuparsi di cercare l’anima gemella, perché ci pensa un programma informatico a elaborare miliardi di informazioni e a far incontrare i due soggetti con la massima affinità possibile. Sembra tutto semplice e perfetto, finché un giorno…link amazon (per gli ottimisti), link amazon (per i pessimisti).

CORPORATE REBELS – JOOST MINNAAR
L’85% dei dipendenti non si sente ingaggiato, il 23% si sente escluso e il 37% crede che il suo laoro non dia alcun contributo alla società.
La buona notizia? C’è un modo migliore di lavorare. E non è solo teoria. È già praticata in organizzazioni pioniere in tutto il mondo. Prendendo spunto da 100 delle organizzazioni più progressiste del mondo, questo libro fornisce la prova diretta che si può rendere il lavoro piacevole e gratificante, aumentando al contempo le prestazioni e il successo…link amazon

OUT-INNOVATE – ALEXANDRE LAZAROW
Le startup hanno cambiato il mondo. Per decenni, il fulcro di questo fenomeno è stato la Silicon Valley, ma la situazione sta cambiando rapidamente. Grazie alla tecnologia, le startup possono ora mettere radici ovunque, e lo sono, da Delhi a Detroit a Nairobi a San Paolo.
Eppure, nonostante questa globalizzazione dell’attività delle startup, la nostra conoscenza di come costruire startup di successo è ancora attinta principalmente dalla Silicon Valley.
Come dimostra il venture capitalist Alexandre Lazarow in questo libro perspicace e istruttivo, questo “vangelo” della Silicon Valley deve essere rinfrescato – e proviene da quella che lui chiama la “frontiera”, la crescente costellazione di ecosistemi di startup, al di fuori della Valle e di altri importanti centri economici, che ora si estende in tutto il mondo…link amazon

IL GIOCO INFINITO – SIMON SINEK
Nei giochi finiti i giocatori sono noti, le regole fisse e l’obiettivo chiaro: secondo la teoria di James P. Carse, si tratta di partite – come nel calcio o negli scacchi – dove chi vince e chi perde è facilmente individuabile. Nei giochi infiniti, invece, come il business, la politica o la vita, i giocatori vanno e vengono, le regole sono mutevoli e non c’è un obiettivo definito. Non ci sono vincitori e vinti, non esistono concetti come «vincere il business» o «vincere la vita», ma c’è solo chi è avanti e chi rimane indietro. Da quando l’autore ha capito la differenza tra giochi finiti e infiniti, ha iniziato a riconoscere sempre più realtà infinite intorno a lui. E a capire che per molte organizzazioni le difficoltà nascono dal fatto che chi le guida affronta un gioco infinito con una mentalità finita: sono le società che perdono il passo sul terreno dell’innovazione, della motivazione e della performance. I leader che abbracciano una visione infinita, invece, costruiscono imprese forti, innovative, ispirate…link amazon

E tu? Quale libro leggerai quest’estate? Scrivicelo qui.

Per restare aggiornato sui prossimi articoli, iscriviti alla newsletter.